Contenuto principale

GLI ORGANI COLLEGIALI E LE LORO FUNZIONI

organi collegiali

IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

I componenti del Consiglio di Istituto sono:

  • Il Dirigente scolastico, come membro di diritto
  • N° 8 rappresentanti del personale docente (in sede di elezioni sono candidati tutti i docenti di ogni plesso)
  • N° 2 rappresentanti del personale A.T.A. (in sede di elezioni è candidato tutto il personale A.T.A. di ogni plesso)
  • N° 8 rappresentanti dei genitori (in sede di elezioni sono candidati tutti i genitori di ogni plesso)

All'interno del Consiglio di Istituto sono eletti, tra i membri del Consiglio stesso, il Presidente, il Vicepresidente ed il Segretario del Consiglio di Istituto; sono inoltre eletti i componenti della Giunta Esecutiva.
I componenti del consiglio rimangono in carica per tre anni scolastici; le elezioni per il rinnovo delle cariche si tengono normalmente all'inizio dell'anno scolastico.
Il Consiglio si riunisce in orari non coincidenti con quelli delle lezioni e compatibili con gli impegni dei membri eletti; esso ha un potere generale di proposta e di parere in relazione alle competenze politico-amministrative del Circolo Didattico.
In particolare il Consiglio di Istituto delibera in materia di:

  • Approvazione del Programma annuale, con la possibilità di eventuali variazioni a quanto precedentemente deliberato dalla Giunta Esecutiva
  • gestione dei fondi per il miglioramento dell'offerta formativa
  • orari e regolamentazioni inerenti al corretto funzionamento della scuola
  • struttura, tipologia delle classi ed orari di ingresso ed uscita degli alunni
  • approvazione dei progetti formativi
  • approvazione delle gite e visite didattiche che vengono proposte dai Consigli di Interclasse

COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO ELETTI NEL TRIENNIO 2015-2018

GENITORI: Cardinali Alessandra, Carbonetti Roberta, Mazza Denise, Rossi Francesco, Orrei Rosalba, Apolito Cinzia, Fusciello Flora, Maceratesi Achille.
                                                               
DOCENTI:   Ciucci Donatella, Russo Rosanna, De Benedittis Rosanna, Andrighetto Daniela, Roselli Rosella, Di Biase Maria, D'Orazio Maria Teresa, Riccioni Laura.

A.T.A.:  Curre Bruna, Bernardini Vittoria.

DI DIRITTO: Dirigente Scolastico dottoressa Frappetta Giuseppina

PRESIDENTE: Orrei Rosalba

LA GIUNTA ESECUTIVA

La Giunta Esecutiva è costituita all'interno del Consiglio di Istituto ed è composta dai seguenti membri del Consiglio stesso:

  • il Dirigente Scolastico, che la presiede
  • il Direttore dei Servizi amministrativi
  • n° 1 rappresentante dei Docenti
  • n° 1 rappresentante del personale A.T.A.
  • n° 2 rappresentanti dei genitori

Alla Giunta esecutiva spetta:

  • predisporre il Programma annuale
  • preparare i lavori del Consiglio di Istituto
  • curare l'esecuzione delle delibere dell'Istituto


COMPONENTI DELLA GIUNTA ESECUTIVA

GENITORI:
 
DOCENTI:

A.T.A:

DI DIRITTO:
 
DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALE E AMMINISTRATIVI: Di Rienzo Paola

COLLEGIO DEI DOCENTI

Il Collegio dei Docenti è l'organo di programmazione didattica e di valutazione dell'azione educativa dell'Istituto e opera in relazione ad una migliore funzionalità didattica ed educativa.

Il collegio è composto:

  • il Presidente
  • il Segretario
  • i Docenti in servizio presso l'Istituto

Il Presidente del Collegio Docenti è il Dirigente Scolastico; il Segretario è un Docente da Esso designato.

Il Collegio ha le seguenti funzioni:

  • elabora il Piano dell'offerta formativa per gli aspetti formativi, didattici e pedagogici e ne cura l'attuazione
  • esprime parere sull'adozione e sulle modifiche dei regolamenti dell'Istituzione per la parte didattica
  • provvede all'adozione dei libri di testo su indicazione dei Consigli d'Interclasse
  • promuove iniziative di aggiornamento dei docenti del Circolo

IL CONSIGLIO D'INTERSEZIONE

Presso le Scuole dell'Infanzia Statali è costituito un Consiglio d'Intersezione, i cui componenti sono:

  • Il Presidente
  • il Segretario
  • tutti i Docenti delle sezioni interessate
  • un Rappresentante eletto dai genitori per ogni sezione del plesso interessato(in sede di elezioni sono candidati tutti i genitori di ogni sezione).

Il Presidente del Consiglio d'Intersezione è il Dirigente Scolastico, oppure, in sua vece, un docente delegato, membro del Consiglio, che è designato dal Presidente del Consiglio d'Intersezione.
I membri del Consiglio rimangono in carica per un anno scolastico; le elezioni per il rinnovo delle cariche si tengono normalmente all'inizio dell'anno scolastico.
Il Consiglio si riunisce in orari non coincidenti con quelli delle lezioni e compatibili con gli impegni dei membri eletti; esso ha un potere generale di proposta e di parere in relazione alle competenze del Collegio docenti della scuola materna statale, in particolare:

  • agevola ed estende i rapporti fra docenti, genitori e alunni
  • formula proposte al Collegio dei Docenti in ordine all'azione educativa e didattica e ad iniziative di sperimentazione
  • dà parere sui progetti di sperimentazione metodologico-didattica proposti dagli insegnanti
  • valuta periodicamente l'andamento educativo, didattico e organizzativo della Scuola
  • esamina eventuali problemi riguardanti il funzionamento della scuola e formula proposte per la loro soluzione.

Inoltre il Consiglio d'Intersezione si riunisce con la sola presenza dei docenti per la realizzazione del coordinamento didattico.

IL CONSIGLIO D'INTERCLASSE

Presso le Scuole Primarie Statali è costituito un Consiglio d'Interclasse, i cui componenti sono: 

  • il Presidente
  • il Segretario
  • tutti i Docenti delle classi interessate
  • un Rappresentante eletto dai genitori per ogni classe interessata ( in sede di elezioni sono candidati tutti i genitori di ogni classe)

Il Presidente del Consiglio d'Interclasse è il Dirigente Scolastico, oppure, in sua vece, un docente delegato, membro del Consiglio, che è designato dal Presidente del Consiglio d'Interclasse.
I membri del Consiglio rimangono in carica per un anno scolastico; le elezioni per il rinnovo delle cariche si tengono normalmente all'inizio dell'anno scolastico.
Il Consiglio si riunisce in orari non coincidenti con quelli delle lezioni e compatibili con gli impegni dei membri eletti; esso ha un potere generale di proposta e di parere in relazione alle competenze del Collegio docenti e, in particolare:

  • agevola ed estende i rapporti fra docenti, genitori e alunni
  • formula proposte al Collegio dei Docenti in ordine all'azione educativa e didattica e ad iniziative di sperimentazione
  • dà parere sui progetti di sperimentazione metodologico-didattica
  • valuta periodicamente l'andamento educativo e didattico nelle classi di competenza
  • esprime parere in merito all'adozione dei libri di testo

Inoltre il Consiglio d'Interclasse si riunisce con la sola presenza dei docenti nei seguenti casi:

  • per la realizzazione del coordinamento didattico e dei rapporti interdisciplinari
  • per esprimere parere sui casi di non ammissione degli alunni alla classe successiva

IL CONSIGLIO DI CLASSE

Presso le Scuole Secondarie di I grado è costituito un Consiglio di Classe , i cui componenti sono:

  • Il Presidente
  • Il Segretario
  • Tutti i docenti della classe interessata
  • Quattro rappresentanti eletti dai genitori ( in sede di elezione sono candidati tutti i genitori di ogni classe )

Il Presidente del Consiglio di classe è il Dirigente Scolastico, oppure in sua vece, un docente delegato, membro del Consiglio, che è designato dal Presidente del Consiglio di classe.
I membri del Consiglio rimangono in carica per un anno  scolastico; le lezioni per il rinnovo delle cariche si tengono normalmente all'inizio dell'anno scolastico.
Il Consiglio si riunisce in orari non coincidenti con quelli delle lezioni e compatibili con gli impegni dei membri eletti; esso ha un potere generale di proposta e di parere in relazione alle competenze del Collegio dei docenti e, in particolare:

  • Agevola ed estende i rapporti fra docenti, genitori ed alunni
  • prevede il programma generale dell'attività da svolgere nell'intero anno scolastico e nei singoli periodi di esso (tenendo ovviamente conto della programmazione dell'azione educativa formulata dal Collegio docenti)
  • controlla periodicamente ciò che è stato fatto e i risultati ottenuti
  • Il Consiglio di classe è organo di coordinamento, di contatto reciproco e di rapporto delle attività dei singoli docenti, attività che deve intendersi ed attuarsi come individuale e comunitaria insieme, essendo ciascun insegnante non solo educatore, ma coeducatore dei propri alunni.

Ogni docente della classe deve, per suo conto, preparare il proprio programma annuale relativo alla materia o alle materie di insegnamento affidategli, e poi ripartirlo per periodi mensili. Tale piano va poi discusso e ordinato con i piani di lavoro personali di tutti gli altri insegnanti in seno al consiglio di classe, in modo da determinare un piano unitario per tutte le discipline impartite nella classe, piano che sarà quindi anch'esso riferito all'intero anno scolastico e ripartito in corrispondenza alla periodicità stabilita per le sedute del Consiglio.
In particolare il Consiglio di classe, attraverso un'attenta programmazione educativa e didattica, deve individuare le effettive esigenze di ciascun alunno, nella diversità del contesto socio-culturale e delle situazioni di partenza, ed organizzare attività didattiche e piani formativi personalizzati (C.M.22 gennaio 1985 n.33).
Spettano al Consiglio di classe, con la sola presenza dei docenti, le competenze relative alla realizzazione del coordinamento didattico e dei rapporti interdisciplinari nonché alla valutazione periodica e finale degli alunni.
Nella Scuola Media per assicurare, con la partecipazione attiva di tutti gli insegnanti, la necessaria unità di insegnamento, il Consiglio di classe si riunisce almeno una volta al mese, in ore non coincidenti con l'orario delle lezioni. Le riunioni devono essere programmate e coordinate con quelle degli altri organi collegiali.
 
IL CAPO D'ISTITUTO

Il Dirigente scolastico, promuove e coordina l'attività della scuola, valorizza le risorse umane e professionali, organizza e gestisce le risorse finanziarie e strumentali, favorisce i processi d'interazione con il contesto territoriale e con gli Enti locali, cura i rapporti con le famiglie e gli alunni.

Al Dirigente scolastico spetta:

  • la rappresentazione legale dell'Istituzione
  • l'esecuzione delle delibere degli organi collegiali
  • la presidenza del Collegio dei docenti, dei Consigli di Interclasse e di Intersezione, nonché della Giunta esecutiva
  • la designazione di due collaboratori uno dei quali con funzione vicaria.
Allegati:
Scarica questo file (eletti.pdf)Componenti Consiglio di Istituto[Componenti Consiglio di Istituto]223 kB